F1 Gp Austria 2018 - GARA

La Formula 1 non si ferma mai, tra 7 giorni i motori tornano a rombare sullo storico circuito di Silverstone per il Gran Premio del Regno Unito!

Classifica costruttori: Ferrari 247, Mercedes 237, Red Bull 189, Renault 62, Haas 49.

Classifica piloti: Vettel 146, Hamilton 145, Raikkonen 101, Ricciardo 96, Verstappen 93, Bottas 92.

Raikkonen si consola con il giro veloce in 1'06"957.

Fernando Alonso ritrova gli stimoli e arriva in ottava posizione davanti alle Sauber-Alfa Romeo di Leclerc ed Ericsson!

Sorrisi anche in Force India, Ocon chiude sesto davanti a Perez settimo!

Domenica da ricordare anche per la Haas: quarto Grosjean, quinto Magnussen!

Le due Ferrari salgono sul podio con il secondo posto di Raikkonen e il terzo di Vettel, il tedesco torna in testa al mondiale così come la Scuderia di Maranello nel campionato costruttori!

MAX VERSTAPPEN TAGLIA IL TRAGUARDO E VINCE IL GRAN PREMIO D'AUSTRIA!

Comincia l'ultimo giro per Verstappen!

Ritiro anche per Vandoorne che parcheggia la McLaren nel garage.

Leclerc in crisi con le gomme fa passare Ericsson che sale in nona posizione.

Verstappen cerca di gestire il poco vantaggio che ha nei confronti di Raikkonen, saranno ultimi 5 giri infuocati!

Giro veloce di Raikkonen, 1'06"975.

Le due Haas ai piedi del podio! Grosjean è quarto davanti a Magnussen che invece è quinto!

Domenica nera per la Mercedes che non porta nessuna macchina al traguardo, non accadeva da Barcellona 2016!

+++ HAMILTON FERMO IN MEZZO ALLA PISTA, RITIRO PER IL BRITANNICO +++

Alonso restituisce il favore a Leclerc ed entra in zona punti dopo essere partito dalla pit lane.

Raikkonen è a 4 secondi da Verstappen che comunque sembra in grado di arrivare in fondo.

1'07"241 per Hamilton che riscrive il record sul giro in gara.

Giro veloce di Hamilton, 1'07"460, il britannico deve comunque recuperare 20 secondi nei confronti di Vettel.

Anche Hartley procede molto lentamente, il neozelandese tradito dalla power-unit Honda.

Primi 10: Verstappen, Raikkonen, Vettel, Hamilton, Grosjean, Magnussen, Ocon, Perez, Gasly, Hartley. Appena 5 piloti ancora a pieni giri.

Hamilton guadagna una posizione senza sforzo, il britannico torna in quarta posizione e può dare la caccia alle due Ferrari!

E infatti rallenta di colpo, Ricciardo costretto al ritiro!

Esce del fumo dalla Red Bull di Ricciardo, campanello d'allarme per l'australiano!

Hamilton costretto a fermarsi ai box, impossibile continuare con queste gomme! Il britannico torna in pista con le super-soft, ultima parte di gara aggressiva per il numero 44!

Si alzano i tempi di Hamilton che ora gira in 1'08".

Anche Hamilton alle prese con il blistering, la gomma anteriore sinistra è visibilmente segnata.

Ricciardo con la gomma rossa fa 1'07"591.

Giro veloce di Hamilton, 1'07"923.

Ocon e Magnussen in lotta tra loro per la settima posizione.

Vettel rallentato da Vandoorne, Hamilton si rifà sotto!

30 giri al termine.

Vettel mette quasi le ruote sull'erba, affianca Hamilton e lo svernicia, adesso ci sono due Ferrari sul podio!

Ricciardo non ha scelta e deve tornare ai box per un secondo cambio gomme (super-soft).

Missione compiuta per Raikkonen che supera Ricciardo e sale in seconda posizione!

In zona punti la Sauber-Alfa Romeo con Ericsson che occupa la decima posizione ma deve ancora fermarsi.

Pit stop disastroso per Sainz, la gomma anteriore destra non voleva saperne di avvitarsi.

Vettel si avvicina al terzetto composto da Ricciardo, Raikkonen e Hamilton!

Gli ingegneri della Ferrari avvisano Raikkonen che Ricciardo ha problemi di blistering e lo esortano a spingere.

Hamilton prepara il terreno per il sorpasso a Raikkonen che intanto ha perso un po' di contatto da Ricciardo.

Raikkonen, pressato da Hamilton, si avvicina a Ricciardo, adesso è l'australiano che deve difendersi!

Hamilton incollato a Raikkonen! Il britannico dà la caccia al finlandese!

Questa volta va a buon fine il tentativo di Leclerc che guadagna la posizione su Stroll.

Leclerc di prepotenza su Stroll, il canadese si difende con le unghie e i con denti.

Verstappen è il nuovo leader della gara, due Red Bull davanti a tutti con Ricciardo in seconda posizione.

Hamilton ai box per il pit stop, gomma gialla per il britannico che rientra in pista dietro a Verstappen, Ricciardo e Raikkonen ma davanti a Vettel.

Sirotkin in undicesima posizione è a ridosso della zona punti, per la Williams sarebbe fondamentale ottenere un piazzamento in top ten.

Verstappen, Ricciardo, Raikkonen e Vettel hanno montato la gomma gialla che dovrebbe garantirgli di andare fino in fondo senza più fermarsi.

Mestamente in fondo al gruppo le due McLaren di Alonso e Vandoorne.

In questo momento la Red Bull ha due piloti sul podio con Verstappen secondo e Ricciardo terzo.

50 giri alla conclusione.

Raikkonen va lungo, Ricciardo lo attacca e lo supera all'esterno.

Ricciardo minaccioso negli specchietti di Raikkonen, più staccato Vettel che non riesce ad accodarsi.

Primi 10: Hamilton, Verstappen, Raikkonen, Ricciardo, Vettel, Magnussen, Perez, Grosjean, Ocon, Sainz.

Il gap tra Hamilton e Verstappen è di 13 secondi, il britannico deve costruirsi il margine sufficiente per conservare la leadership anche dopo il pit stop.

I piloti Red Bull e Ferrari ne approfittano per fare il cambio gomme, Vettel torna in pista alle spalle di Magnussen.

Un problema al cambio ha messo fine alla gara di Bottas, via libera per Hamilton anche se siamo in regime di virtual safety car.

+++ COLPO DI SCENA, LA MERCEDES DI BOTTAS SI ROMPE E IL FINLANDESE DEVE FERMARSI NELLA VIA DI FUGA +++

Giro veloce di Raikkonen, 1'08"954.

Hulkenberg rallenta di colpo, dopo pochi metri il motore Renault esplode appiedando il tedesco.

Siamo già nel corso del decimo giro, se non ci saranno safety-car questa gara potrebbe durare meno di 80 minuti.

La Williams prova a limitare i danni, Stroll e Sirotkin sono rispettivamente in 13^ e 14^ posizione.

Hamilton è il primo a scendere sotto l'1'09".

Raikkonen via radio segnala la presenza di alcuni detriti in mezzo alla pista, persi dalla McLaren di Vandoorne.

Vettel è già a quasi 10 secondi di ritardo dal leader Hamilton.

Hamilton ha già preso un po' di margine nei confronti di Bottas che a sua volta tiene a distanza di sicurezza Verstappen, mentre Raikkonen è alle prese con Ricciardo.

Da segnalare l'uscita di pista di Charles Leclerc che scivola in fondo al gruppo.

Bel sorpasso di Vettel su Grosjean, il tedesco si prende la sesta posizione.

Disastroso Vettel che invece di recuperare terreno perde altre due posizioni e scivola all'ottavo posto.

Grande partenza di Hamilton che balza al comando, ottimo spunto anche per Raikkonen che nel corso del primo giro viene però superato sia da Bottas che da Verstappen.

+++ SI SPENGONO I SEMAFORI, VIA +++

Le macchine si posizionano sulla griglia di partenza, ci siamo!

Fernando Alonso partirà dalla pit lane per i cronici problemi che stanno affliggendo la sua McLaren.

Rispetto a ieri e venerdì splende il sole, temperatura dell'asfalto poco sotto i 50 gradi, con questo caldo le ultra-soft di Raikkonen e Vettel si rovineranno più in fretta!

Comincia il giro di ricognizione!

Le due Renault in quinta fila, Sainz nono e Hulkenberg decimo.

Solamente settimo Ricciardo che affiancherà Magnussen in quarta fila!

Verstappen sopravanza Grosjean in 1'03"840, la Haas resta comunque in terza fila!

La Ferrari monopolizza la seconda fila con Vettel davanti a Raikkonen.

Hamilton si deve accontentare della seconda posizione a soli 19 millesimi da Bottas!

Bottas fa segnare un 1'03"130 che gli vale la pole position!

Vettel toglie la seconda posizione a Raikkonen!

Raikkonen si migliora ma resta dietro a Bottas!

I piloti si fermano ai box giusto il tempo di montare un set nuovo di gomme e tornare in pista per l'ultimo tentativo!

1'03"925 per Verstappen che precede Ricciardo di pochi centesimi, le due Red Bull restano comunque dietro a Grosjean.

Ricciardo si rilancia, l'australiano è solamente sesto.

5 minuti al termine della Q3.

1'03"892 per Grosjean che porta la Haas in seconda fila davanti alle Red Bull!

Secondo tempo per Raikkonen, 1'03"729 per il finlandese che si infila tra le due Mercedes.

Per adesso la Mercedes monopolizza la prima fila, male Vettel forse preoccupato per l'investigazione a suo carico dopo il malinteso con Sainz a fine Q2.

Raikkonen chiude il suo giro in 1'03"982, quarto Verstappen (1'04"061), Vettel va largo in curva 4 e rovina tutto.

Oltre mezzo secondo di ritardo per Hamilton che chiude comunque in seconda posizione.

Tempo stratosferico di Bottas, 1'03"264!

I big si lanciano per il primo tentativo!

La lotta per la pole position si infiamma, adesso conta solo spingere, le strategie passano in secondo piano!

+++ SEMAFORO VERDE, COMINCIA LA Q3 +++

Vettel sotto inchiesta per aver ostacolato Sainz! L'incomprensione tra i due piloti potrebbe costare caro al tedesco della Ferrari, per adesso nessuna comunicazione dalla direzione gara!

Vettel, Hamilton, Bottas, Raikkonen, Verstappen, Grosjean, Magnussen, Ricciardo, Sainz e Hulkenberg sono i dieci piloti che prenderanno parte alla Q3. Qualifiche terminate per Ocon, Gasly, Leclerc, Alonso e Stroll.

+++ BANDIERA A SCACCHI +++

Vettel ritocca il tempo di Hamilton in 1'03"544.

I big tornano in pista con le ultra-soft, lo scopo è preparare la Q3 senza ritoccare il tempo realizzato con le super-soft. Ricordiamo che da regolamento i piloti partiranno con le gomme utilizzate nella seconda sessione di qualifica.

A rischio Hulkenberg, Ocon, Leclerc, Alonso e Stroll.

5 minuti al termine della Q2.

Le due Renault entrano in top 10 con Sainz ottavo e Hulkenberg decimo.

Quinto tempo per Verstappen che accusa 424 millesimi di ritardo nei confronti di Hamilton.

1'05"114 per Ricciardo, tempo alto per l'australiano bloccato dal traffico.

Anche i due piloti Red Bull, Ricciardo e Verstappen, hanno optato per la gomma rossa.

Ottimo quinto tempo per Grosjean, più lento di soli 74 millesimi rispetto a Raikkonen.

1'03"767 per Vettel che nonostante la mescola di vantaggio si deve accodare alle Frecce d'Argento, mettendosi comunque davanti a Raikkonen.

Le Mercedes scendono sotto l'1'04"! 1'03"756 per Bottas, 1'03"577 per Hamilton!

Scelta differente per Alonso che è uscito dai box con gomma gialla.

Hamilton via radio si lamenta delle vibrazioni sulla sua monoposto.

Hamilton e Bottas si presentano in pista con la gomma rossa, Vettel e Raikkonen utilizzano le utlra-soft.

24 gradi la temperatura dell'aria, 33 gradi la temperatura dell'asfalto, condizioni atmosferiche ideali per un weekend di Formula 1.

Comincia la Q2 che durerà quindici minuti.

+++ SEMAFORO VERDE +++

Piloti che entrano in Q2: Hamilton, Bottas, Raikkonen, Grosjean, Verstappen, Vettel, Magnussen, Ricciardo, Hulkenberg, Sainz, Alonso, Leclerc, Gasly, Ocon e Stroll. Eliminati: Vandoorne, Perez, Sirotkin, Hartley, Ericsson.

Bandiera gialla per colpa del fuoripista di Leclerc.

Stroll elimina Vandoorne dalla Q2 per 6 millesimi!

1'04"948 per Sainz che risale in decima posizione.

1'05"279 per Perez che resta escluso per pochi millesimi.

A rischio Perez che è ultimo e non riesce a ridurre il gap che in questo momento è di +1"431 rispetto a Hamilton.

Stratosferico quarto tempo per Grosjean, appena 162 millesimi di ritardo nei confronti di Hamilton.

Ericsson transita sul traguardo ma non va oltre la diciannovesima posizione a differenza di Leclerc che entra in top ten.

5 minuti al termine della Q1, per adesso solo Hamilton, Bottas, Raikkonen, Verstappen e Vettel possono stare tranquilli.

Verstappen si inserisce tra le due Ferrari, quarto tempo a 193 millesimi da Hamilton.

Per adesso rischiano l'esclusione Alonso, Perez, Sirotkin, Stroll ed Ericsson.

Ferrari e Mercedes affilano le armi in vista delle successive sessioni di qualifica, non dovrebbero avere nessun problema a superare il taglio della Q1.

1'04"080 per Hamilton che mette tutti d'accordo, mentre Raikkonen risale in terza posizione.

I due piloti Ferrari sono stati gli unici a fare il tempo con le super-soft, tutti gli altri invece montano le ultra-soft.

Leclerc perde un pezzo d'ala passando sul cordolo.

Verstappen chiude il suo giro in 1'04"640, quarto tempo per l'olandese.

1'04"862 per Ricciardo che resta dietro alle due Haas.

10 minuti al termine della Q1.

Vettel scende in terza posizione e non si migliora nell'ultimo giro.

Bottas alza l'asticella in 1'04"175.

1'04"761 per Magnussen che ottiene il sesto tempo appena davanti a Hulkenberg.

Quinto tempo per Grosjean, 1'04"707 a 413 millesimi da Hamilton.

1'04"698 per Raikkonen che si deve accontentare della quarta piazza, Vettel si porta in seconda posizione a 53 millesimi da Hamilton.

Bottas stampa un 1'04"539 che Hamilton polverizza di 245 millesimi.

Ocon fa il miglior tempo in 1'05"567, attendendo l'arrivo dei big.

Sirotkin si mette davanti a Leclerc per 89 millesimi.

Cominciano ufficialmente le qualifiche, per i prossimi 18 minuti i piloti dovranno cercare di rimanere tra i primi 15.

+++ SEMAFORO VERDE +++

Classifica tempi FP3: 1 Vettel, 2 Hamilton, 3 Bottas, 4 Raikkonen, 5 Verstappen, 6 Ricciardo, 7 Grosjean, 8 Magnussen, 9 Sainz, 10 Leclerc, 11 Hulkenberg, 12 Gasly, 13 Ocon, 14 Alonso, 15 Perez, 16 Ericsson, 17 Hartley, 18 Vandoorne, 19 Stroll, 20 Sirotkin.

+++ BANDIERA A SCACCHI +++

Leclerc fermo nella via di fuga! Problemi tecnici sulla Sauber-Alfa Romeo del monegasco.

Leclerc risale in nona posizione, 1'05"219 per il monegasco che anche oggi cercherà di centrare la Q3.

1'04"916 per Grosjean che si riprende la settima posizione.

1'05"013 per Magnussen che si porta in settima posizione, giusto davanti a Grosjean.

Colpo di reni per Gasly che si affaccia in top ten, ottavo tempo per il francese della Toro Rosso.

La Red Bull di Verstappen si ammutolisce in mezzo alla pista! Campanello d'allarme per la scuderia anglo-austriaca.

Leclerc non si migliora ma rimane comunque in nona posizione.

Nelle ultime due posizioni troviamo le Williams che 4 anni fa da queste parti monopolizzarono la prima fila in qualifica, oggi sono relegate in fondo alla griglia.

1'04"791 per Verstappen che risale in quinta posizione scavalcando Ricciardo.

Arriva la risposta di Hamilton, 1'04"099 per il britannico della Mercedes che si ferma a 29 millesimi da Vettel.

15 minuti al termine della FP3.

Vettel toglie altri 89 millesimi al suo tempo.

Bottas risponde a Vettel, il finlandese gira solamente 45 millesimi più piano del tedesco.

Vettel riscrive il record (non ufficiale) della pista in 1'04"159.

Vandoorne va lungo e non riesce a concludere il giro, passando sul cordolo il belga rovina l'ala anteriore.

Raikkonen davanti a tutti in 1'04"470.

Hartley salta sul cordolo e perde un pezzo dell'ala anteriore.

Raikkonen fa il record nel settore centrale, poi esagera e va lungo.

Sempre molto bene Leclerc che attualmente occupa l'ottava posizione, con quasi sette decimi di vantaggio sul compagno di box Ericsson.

Escursione sulla ghiaia di Verstappen che torna in pista senza problemi.

Solamente i due piloti Haas, Grosjean e Magnussen, hanno fatto il tempo con le super-soft, mentre tutti gli altri stanno utilizzando le ultra-soft, avendone portate in gran quantità.

1'05"375 per Verstappen che si colloca in quinta posizione.

Hamilton ha la velocità di punta più alta in 320 km/h.

Classifica provvisoria: 1 Bottas, 2 Vettel, 3 Hamilton, 4 Raikkonen, 5 Grosjean, 6 Ricciardo, 7 Sainz, 8 Alonso, 9 Hulkenberg, 10 Magnussen.

Sesto tempo per Ricciardo, 1'05"472 a 878 millesimi da Bottas.

1'06"559 per Gasly che risale in dodicesima posizione.

Non hanno ancora tempi significativi Ricciardo e Verstappen anche se hanno appena fatto il loro ingresso in pista e a breve si lanceranno.

Vettel resta dietro a Bottas per soli 6 millesimi.

Miglior prestazione per Bottas, 1'04"594.

Rispetto a ieri fa leggermente più caldo: 22 gradi la temperatura dell'aria, 30 gradi la temperatura dell'asfalto.

40 minuti al termine della FP3.

Hamilton si rimette davanti in 1'04"672.

Sfruttando la scia di Vandoorne, Vettel transita in 1'04"699.

1'04"968 per Bottas che si porta a 48 millesimi da Vettel.

Grosjean chiude in 1'05"643 portandosi in quinta posizione.

1'05"049 per Hamilton che ottiene il quarto tempo, disturbato dal traffico.

Vettel sopravanza Raikkonen di soli 17 millesimi.

Anche Vettel si lancia con gomma viola, il tedesco però va lungo in curva 1.

1'06"124 per Sainz che accusa 1187 millesimi di ritardo nei confronti di Raikkonen.

1'06"556 per Vandoorne che accusa due decimi di ritardo nei confronti di Alonso.

Tempo alto per Alonso, 1'06"336 a +1"399 da Raikkonen.

Raikkonen transita nuovamente in 1'04"937.

Raikkonen si migliora in 1'05"314 ma resta un tempo ancora alto in confronto all'1'04" di Hamilton nella FP2 di ieri.

Il finlandese della Ferrari chiude il suo primo giro lanciato in 1'05"839, tempo che sarà facilmente migliorato dagli altri big.

Raikkonen esce dai box calzando l'ultra-soft.

Tra i primi a scendere in pista Marcus Ericsson, pilota svedese della Sauber-Alfa Romeo.

Comincia la FP3, ultimi 60 minuti di prove libere per piloti e team!

+++ SEMAFORO VERDE +++

Appuntamento alle ore 12.00 per l'inizio della terza e ultima sessione di prove libere.

Classifica tempi FP2: 1 Hamilton, 2 Bottas, 3 Vettel, 4 Ricciardo, 5 Verstappen, 6 Raikkonen, 7 Grosjean, 8 Magnussen, 9 Gasly, 10 Vandoorne, 11 Sainz, 12 Leclerc, 13 Ocon, 14 Ericsson, 15 Hulkenberg, 16 Sirotkin, 17 Hartley, 18 Perez, 19 Alonso, 20 Stroll.

+++ BANDIERA A SCACCHI +++

I meccanici della Haas fissano male la gomma anteriore destra sulla macchina di Magnussen a cui viene ordinato di fermarsi immediatamente.

Hamilton fa segnare un 1'07", a conferma che lui e Vettel sono i favoriti per la gara di domenica. Sempre in base ai tempi della simulazione del passo gara che stanno effettuando in questi minuti.

Vettel è il primo e finora l'unico a scendere sotto l'1'08" nella simulazione del passo gara.

Anche Leclerc alle prese con il passo gara, il monegasco gira in 1'10" medio.

Stando ai tempi realizzati durante la simulazione del passo gara, la vittoria è un discorso che riguarda solamente Ferrari e Mercedes. A meno che la Red Bull non stia giocando a nascondino.

15 minuti al termine della FP2.

1'09" basso per Hamilton, anche lui sta girando con le ultra-soft.

1'09" medio per Verstappen e Ricciardo, Red Bull con il freno a mano tirato.

Il finlandese della Mercedes gira sugli stessi tempi di Vettel.

Occhio a Bottas che ha appena cominciato la simulazione del passo gara con le ultra-soft.

Ricciardo fa segnare giri da 1'09", leggermente più lenta la Red Bull rispetto alla Ferrari sul passo gara.

Vettel continua a girare in 1'08" medio, un passo più che buono per il ferrarista.

Quando manca circa mezz'ora al termine della FP2 la classifica dei tempi non dovrebbe più subire mutamenti visto che da qui in avanti i piloti effettueranno la simulazione del passo gara.

Vettel comincia la simulazione del passo gara con le ultra-soft, il tedesco nell'ultimo giro ha fatto un 1'08" alto.

Raikkonen scavalca Grosjean e risale in sesta posizione, lontano da Hamilton che continua a spingere e a girare sull'1'04" medio.

Leclerc non si migliora ma resta comunque in dodicesima posizione, tenendo la Sauber-Alfa Romeo a centro gruppo.

40 minuti al termine della FP2.

Bottas si migliora ma resta a 176 millesimi da Hamilton.

Temperatura dell'asfalto di 27 gradi, motivo per cui le ultra-soft faticano a scaldarsi in fretta.

Hamilton si avvicina sempre più al miglior tempo realizzato con la gomma soft.

I due piloti Mercedes alzano il piede nell'ultimo tratto, evidentemente le ultra-soft non avevano ancora raggiunto la massima efficienza.

Hamilton in pista con le ultra-soft, per adesso il britannico non fa parziali record a differenza di Bottas.

I commissari hanno rimosso la vettura incidentata di Gasly sgombrando la pista, i piloti possono tornare a girare.

A quanto pare Gasly ha rotto la sospensione passando sul cordolo.

+++ BANDIERA ROSSA +++

Problema per Gasly che si ferma con la sospensione anteriore sinistra divelta.

Anche Vettel monta la mescola più performante ma non si migliora, evidentemente le ultra-soft hanno bisogno di più giri per scaldarsi.

I big tornano in pista con le ultra-soft, in pista Ricciardo che prova a spaventare Hamilton.

1'05"559 per Magnussen con le ultra-soft, settimo tempo a 980 millesimi da Hamilton.

1'07"542 per Sirotkin che resta "saldamente" in ultima posizione.

Classifica provvisoria: 1 Hamilton, 2 Bottas, 3 Vettel, 4 Ricciardo, 5 Verstappen, 6 Raikkonen,7 Gasly, 8 Vandoorne, 9 Leclerc, 10 Magnussen.

Bottas con gomma rossa fa segnare il secondo miglior tempo in 1'04"767.

Raikkonen ha la velocità di punta più alta in 320,5 km/h.

Hamilton suona la carica in 1'04"579 rifilando 370 millesimi a Vettel.

Infatti l'olandese chiude il giro in 1'05"559 risalendo in quinta posizione.

Segnaliamo il sesto tempo di Gasly davanti a Verstappen che si sta comunque migliorando.

Hamilton con gomma gialla si accoda a Vettel per 86 millesimi. A parità di gomma le prime guide di Ferrari e Mercedes molto vicine tra loro.

Vettel con la gomma gialla si migliora ulteriormente in 1'04"949.

Ricciardo con le super-soft gira in 1'05"558 accusando 285 millesimi di ritardo da Vettel.

Vandoorne chiude in 1'05"968, quarto tempo a 695 millesimi da Vettel. Buon terzo tempo per Gasly con le super-soft.

Vettel con la gomma gialla sopravanza Raikkonen, 1'05"273.

Raikkonen transita nuovamente sul traguardo in 1'05"466.

Ancora ai box i piloti Red Bull e Mercedes che a breve dovrebbero comunque fare il loro ingresso in pista.

1'06"150 per Leclerc che sale in terza posizione, dietro al monegasco il compagno di box Ericsson.

Vettel davanti a tutti in 1'05"915, Raikkonen con la super-soft abbassa di 204 millesimi il tempo del tedesco.

Vandoorne si accoda ad Alonso per 75 millesimi.

Sfruttando la scia di Magnussen, Alonso firma il miglior tempo in 1'06"429.

Sainz si inserisce tra le due Haas in 1'07"220.

Magnussen migliora di quattro decimi il tempo di Grosjean.

Grosjean è il primo a riempire la classifica dei tempi in 1'07"387.

21 gradi la temperatura dell'aria, 27 gradi la temperatura dell'asfalto. Cielo coperto che minaccia pioggia da un momento all'altro.

Ci sono già 7 macchine in pista per il consueto giro di out-in.

+++ SEMAFORO VERDE +++

Appuntamento alle ore 15.00 per l'inizio della FP2.

Classifica definitiva FP1: 1 Hamilton, 2 Bottas, 3 Verstappen, 4 Vettel, 5 Ricciardo, 6 Raikkonen, 7 Grosjean, 8 Ocon, 9 Leclerc, 10 Gasly, 11 Ericsson, 12 Magnussen, 13 Sainz, 14 Perez, 15 Hulkenberg, 16 Stroll, 17 Alonso, 18 Vandoorne, 19 Hartley, 20 Kubica.

+++ BANDIERA A SCACCHI +++

Venerdì mattina double-face per la Toro Rosso: Gasly è dentro la top ten con il decimo tempo, Hartley si trova invece nelle retrovie.

Mercedes e Ferrari hanno iniziato una breve simulazione di passo gara: Bottas e Hamilton girano sull'1'08", Vettel sull'1'09".

Hulkenberg transita sul traguardo senza migliorarsi, il tedesco resta in 15^ posizione con la Renault che si sta un po' nascondendo in questa FP1.

1'06"931 per Vandoorne che si migliora ma resta in penultima posizione, davanti solamente a Kubica.

Manca meno di un quarto d'ora al termine della FP1, troviamo sempre le due Mercedes davanti a tutti con Verstappen primo degli inseguitori.

Ricciardo non si migliora nel suo primo giro lanciato, a conferma che servono almeno due tornate per mandare in temperatura le gomme.

Ricciardo torna in pista con gomma ultra-soft nuova.

Bottas ha la velocità di punta più alta in 318,2 km/h.

In difficoltà e nelle retrovie la McLaren con Alonso diciassettesimo e Vandoorne diciannovesimo.

1'06"055 per Ocon che toglie l'ottava posizione a Leclerc.

Kubica non si migliora nel suo ultimo giro, il polacco resta in ultima posizione.

Guadagna terreno anche Ericsson che risale in 11^ posizione con il tempo di 1'06"400.

Da segnalare l'ottavo tempo di Leclerc che chiude il suo ultimo giro in 1'06"215.

Bottas ricompone l'uno-due Mercedes girando in 1'04"966.

1'06"273 per Ocon che risale in nona posizione.

1'04"839 per Hamilton che è il primo a scendere sotto l'1'05".

30 minuti al termine della FP1.

Bottas torna in seconda posizione portandosi a 71 millesimi da Hamilton.

Leclerc si affaccia nella top ten facendo segnare il decimo tempo in 1'06"520.

Kubica detiene il diciannovesimo tempo, peggio di lui soltanto Alonso che ha girato pochissimo per colpa di alcuni inconvenienti tecnici sulla sua McLaren.

Magnussen sbaglia l'ultima curva e rovina il suo giro.

Vettel sale in seconda posizione con il tempo di 1'05"180.

Bottas toglie altri 30 millesimi alla sua miglior prestazione, il finlandese resta sempre dietro a Hamilton.

Hamilton fa il record nei primi due settori ma poi è costretto ad alzare il piede per colpa del traffico.

Lungo senza conseguenze per Sebastian Vettel.

1'05"235 per Bottas che si migliora di nuovo ma resta a 198 millesimi da Hamilton.

Entrambe le Haas in top 10 con il settimo tempo di Grosjean e il nono di Magnussen.

Hamilton torna davanti in 1'05"037.

Bottas realizza il miglior tempo in 1'05"354 con le ultra-soft.

Vettel si porta a soli 38 millesimi da Hamilton.

La pista è corta e il tempo sul giro è poco sopra il minuto, sarà difficile scaldare le gomme con un unico passaggio.

Raikkonen con gomma viola (ultra-soft) si migliora in 1'05"776 ma resta in quinta posizione.

Grosjean risale in 7^ posizione, 1'06"435 per il francese che si porta a 9 decimi da Hamilton.

Inoltre la presenza di un detrito in mezzo alla pista scoraggia i piloti a girare, un commissario coraggioso si precipita a raccoglierlo.

Momento di calma in pista, i piloti rientrano ai box per consentire alle squadre di consegnare alla Pirelli le gomme utilizzate finora, come da regolamento.

Uscita di pista per Verstappen, l'olandese va in testacoda uscendo da curva 4.

Anche i due piloti Red Bull, Ricciardo e Verstappen, scendono sotto l'1'06". Raikkonen scivola al quinto posto.

60 minuti al termine della FP1.

Alonso esce dai box senza accorgersi che dietro stava arrivando Vettel, contatto sfiorato tra i due.

Ricciardo con la soft (gomma gialla) ottiene il quinto tempo in 1'06"333.

Nel frattempo Hamilton ha stabilito il limite in 1'05"525.

Classifica provvisoria FP1: 1 Hamilton, 2 Bottas, 3 Vettel, 4 Raikkonen, 5 Gasly, 6 Verstappen, 7 Sainz, 8 Magnussen, 9 Grosjean, 10 Hulkenberg.

Vettel si porta a ridosso delle due Mercedes, 179 millesimi separano il tedesco dal leader Bottas.

Bottas conclude un altro giro in 1'05"681.

Balzo in avanti anche di Vettel che risale in quarta posizione a 850 millesimi da Bottas.

Sesto tempo per Raikkonen, 1'06"941 a +1"134 da Bottas.

Bottas torna davanti a Hamilton per soli 18 millesimi.

Le due Mercedes dettano subito legge, alle loro spalle Verstappen, Gasly e Perez.

Hamilton scavalca Bottas in 1'05"825.

Bottas è il primo a scendere sotto l'1'06".

I due piloti Mercedes sono scesi in pista con le gomme super-soft.

1'07"332 per Hamilton che resta dietro a Bottas e Verstappen.

Secondo tempo per Bottas, 1'06"731 a 261 millesimi da Verstappen.

Perez si avvicina il tempo di Verstappen in 1'07"851.

1'06"935 per Verstappen che toglie un secondo e mezzo al suo precedente giro.

Verstappen transita in 1'08"474, tempo piuttosto alto con le super-soft.

Nessun pilota finora ha completato giri lanciati.

Raikkonen in pista con le ultra-soft, il finlandese non chiude il giro e prende direttamente la via dei box.

Da segnalare una presenza molto gradita, quella di Robert Kubica al volante della Williams, nel pomeriggio il polacco restituirà il sedile a Sergey Sirotkin.

Alonso è il primo a scendere in pista.

La prima sessione di prove libere durerà 90 minuti.

+++ COMINCIA LA FP1 +++

Giornata tutt'altro che calda finora, temperatura dell'aria di 18 gradi, temperatura dell'asfalto di 25 gradi, ha piovuto in nottata e all'alba ma adesso la pista è asciutta.

Tra pochi minuti il semaforo diventerà verde e i piloti potranno cominciare a girare!

Gp Austria 2018: FP1, 29-6, ore 11.00